lunedì 31 ottobre 2011

Il pesciolino rosso e le montagne


Un'idea originale che ambienta il classico pesciolino rosso in un luogo inconsueto. Le montagne. Va bene, avete ragione, non sono montagne reali, ma per un piccolo nuotatore non si può chiedere di meglio. 
 
Se un prezzo di 139$ (circa 100€) per un acquario di vetro lavorato a mano vi sembra adeguato, potete acquistare l'acquario da 2,5 litri, rilievi inclusi pesciolino escluso, direttamente su internet.
 

domenica 30 ottobre 2011

VISION | Brakay! per Fame Festival


fame festival



fame festival
























Lampada Colgao

 Lo studio di design Enpieza ha fatto un ottimo lavoro, progettando questa lampada dall’aspetto inquietante, dal nome Colgao (appeso in italiano) che appunto vuole ricordare un uomo che si scorge nella penombra impiccato ad un apparente cappio. La lampada appare molto semplice,lineare, fatta eccezione per il particolare horror, ed è valorizzata dall’effetto sapiente di penombra che i giovani designer spagnoli hanno saputo in un primo tempo immaginare, poi mettere in pratica.
Il regalo giusto per Halloween...

sabato 29 ottobre 2011

Laptop o cucina?



Electrolux è sempre in prima linea nella proposta di concept innovativi e originali, spesso in grande anticipo sui tempi e valorizzando le idee dei giovani e più visionari designer. È opera di Dragan Trenchevski la cucina portatile dalle dimensioni di un laptop. Piccolissima, compatta, ma ultra tecnologica.

Il nome ufficiale è Mobile Kitchen Concept e mobile senz’altro lo è ma la definizione non rende giustizia al progetto, che è dotato non solo di piano cottura ma anche di una grattugia nascosta, di un tagliere per preparare il cibo, di un touchscreen che consente di connettersi, visualizzare le ricette, addirittura utilizzare una webcam.

fonte Yanko

venerdì 28 ottobre 2011

Libreria Story Plus

STORY PLUS è una libreria modulare disegnata dallo studio Eat-Arts e realizzata da Lamidea.
E’ un sistema estremamente componibile che permette l’accostamento di un ampia gamma di colorazioni e la libera composizione nello spazio è il suo punto di forza.


Si appende alla parete ed ha la caratteristica di utilizzare un elemento elastico per permettere la collocazione dei volumi offrendone un supporto tecnico per l’equilibrio, modellandosi anche a grandezze diverse, evitando così di creare limitazioni.
 
Per le designer la scelta di utilizzare un materiale elastico,come “vincolo” da poter plasmare, simboleggia quello che la lettura fa accrescere in noi:apre a nuovi confini, fa volare la fantasia e stimola il pensiero.
E così “la libreria diventa espressione grafica della storia che volete raccontare, la storia di cui diventerete parte” (parola di Eaters!)
fonte: arredativo



Halloween: la festa più macabra dell’anno!

Halloween: idee e consigli su come preparare la propria casa in occasione di Halloween

Ogni anno coinvolge grandi e piccoli, per festeggiare la notte delle streghe!

Se non volete essere impreparati al “dolcetto scherzetto?“, ecco a voi una raccolta delle migliori immagini di addobbi per Halloween, dalle quali prendere spunto per creare le proprie personali decorazioni.



Come addobbare la casa per Halloween
L’ingresso di casa, è il primo ambiente che dev’essere pronto ad accogliere i bambini alla ricerca dei dolcetti, ragion per cui deve rendere a pieno l’idea dell’Halloween, con zucche, fantasmi, ragnatele ed ogni elemento utile ad incutere orrore!
Non solo, per chi tiene una festa, anche gli interni della casa devono rispettare la macabricità dell’evento.

giovedì 27 ottobre 2011

Sharm El Sheik - la mia esperienza



Situato a Ras Nasrani, Coral Beach Rotana Resort Montazah, si trova a 5 minuti dall'aeroporto di Sharm El Sheikh aeroporto internazionale e 15 minuti dal centro commerciale e allo shopping di Naama Bay.


Mare unico, sport acquatici, attività, clima eccellente per tutto l'anno, divertimenti, possibilità di affascinanti escursioni, fanno di Sharm el Sheik una vacanza ideale per tutti,sia per gli amanti del relax e della tintarella, quanto per gli sportivi che non riescono a star fermi più di cinque minuti consecutivi!


Valuta
Lira egiziana, che vale 8 Euro circa (anno 2011). Negli hotel e ristoranti sono accettate le principali carte di credito Carta Visa, MasterCard. L'Euro è accettato ovunque con grande facilità, si sconsiglia di portare i dollari.  Accettata anche la PostaPay. Io ho utilizzato quest'ultima, cambiate pochi soldi in lire egiziane.


Clima
La caratteristica principale del Mar Rosso è la percentuale bassissima di umidità che rende del tutto accettabili anche l'alta temperatura dei mesi estivi. La notevole inerzia termica dell'acqua, tipica di un mare chiuso, permette di fare il bagno con temperature estive fino a Natale. 


Durante il giorno 40–45° molto ventilato, di notte 25-30° circa. È da 16 anni che non piove! Quindi è normale se qualcuno si ammala. L'escursione termica tra notte e giorno è presente soprattutto nel deserto.


Feste religiose
Durante la mia vacanza (21-28 agosto 2011) era in corso il  Ramadan, è il mese di digiuno obbligatorio per i maggiori di 14 anni; sono dispensati i malati e le donne incinte. Dall'alba fino al tramonto non si può mangiare ,bere, fumare, truccarsi e fare l'amore. Di giorno molti negozi sono chiusi o aperti massimo fino alle 14.00.


Noi turisti possiamo tranquillamente essere noi stessi, in quanto la popolazione che pratica il Ramadan è abituata ai nostri comportamenti, abbigliamento ecc...e non ci vieta nulla.


Il mondo subacqueo
L'acqua è calda durante tutto l'anno e priva d'inquinamento,condizioni ideali per la proliferazione delle creature marine. Qui tutti possono gustarsi uno SPETTACOLO fantastico e vedere direttamente ciò che probabilmente hanno visto solo nei documentari.


Snorkeling
cè un pontile artificiale (che fa venire il mal di mare,da quanto si muove), vi porta nel punto dove potete immergervi, profondità di circa 80-90 metri, è uno spettacolo, tantissimi colori, pesci di tutte le forme, è come vedere un film in 3d!


Rimanete vicino al punto in cui siete scesi...non si sa mai cosa può apparire dall'abisso...o avuto la fortuna di vedere due delfini in profondità, anche se distanti non me ne dimenticherò mai!
Non avvicinatevi troppo alla barriera, perché i coralli se toccati possono tagliare, creare rossori e bruciori.


Non raccogliete coralli o sabbia, in aeroporto prima del check-in, siamo passati in un primo metal detector con tutti i bagagli, appunto per controllare se ci sono coralli ecc, le multe partono dai 500€.


La Mia Esperienza
Alle 23 arriviamo in aeroporto, appena si aprono le porte si sentono urla da tutte le parti... (alpitour, veratour, albatour, francorosso...) bene, ci mettiamo nella nostra fila, compilo il visto, e mi preparo a fare un altra coda infinita...altro controllo...usciti da li finalmente c'erano le corriere pronte per portarci al resort, OGNI AZIONE UNA MANCIA, se gli dai qualcosa la valigia te la “coccolano”, altrimenti viene buttata li come un sacco dell'immondizia...e va beh....10 min di bus ed eccoci al resort, controllo dati, braccialetto e assegnazione camere.


Va bene tutto ma avere la camera in tutt'altra parte del villaggio, distante dalla reception,ristorante,piscina, proprio no! Però eravamo più vicini al mare :-) Siamo saliti in una macchinetta, avete presente quelle da golf, ecco! Il tipo è partito spedito e alla prima curva la mia valigia ha fatto il volo! Altro che mancia!


In compenso la camera era una mini suite, addirittura due letti matrimoniali (eravamo solo in due), un bagno completamente in marmo, uno specchio gigante e una doccia da 5 persone!


C'era la televisione, rai 1, canale 5, italia 1...e un terrazzino molto carino, collegato a tante vie in ghiaia che portavano ad altre vie e ancora vie vie e vie...infinite...


Il mattino dopo avevamo una riunione ALPITOUR, interessante, dove vengono spiegati i servizi a pagamento e non, le escursioni,spiaggia,piscina.


ESCURSIONI
  • Safari, ci siamo alzati alle sei ma ne è valsa la pena.....non mangiare prima di salire in jeep, quelli che guidano sono un po' matti, tè beduino, molto buono e fa anche bene, Cammellata (che poi ci sono SOLO dromedari a Sharm e non cammelli), il mio cammello era trainato da un bimbo di soli 5 anni! La parte più bella è quando il cammello si alza! Una piccola precisione, non puzzano! A differenza dei beduini. Snorkeling, con le spiegazione della guida sui pesci...Pranzo beduino (No comment). Visita alla Città di Dahaba, piena di capre e dromedari nei giardini delle abitazioni (se cosi si possono definire) e per la strada :-( COSTO DI TUTTA LA GIORNATA 70€a persona, noleggio pinne 3€ 
  • Motorata FANTASTICA DA FARE! Durata circa un ora anche più con visita tende beduine e tramonto...Fornitevi di una sciarpa spessa e grande che vi copra tutto il viso e collo, Kefiah, e un paio di occhiali. Partite puliti e arrivate bianchi! Bocca chiusa se non volete mangiare sabbia! 
  • Discoteca PASCHA ( Giovedi sera, serata Schiuma party, a Naama Bay 15 min dal Coral Beach Rotana Resort. COSTO COMPRENSIVO DI VIAGGIO IN PULMANN, INGRESSO E CONSUMAZIONE 26€


IN OMAGGIO una quarta escursione: un giro a Sharm vecchia, Naama BAY, molto carina, molti locali, dove ci si siede per terra su cuscini molto colorati a fumare il narghilè, 2€circa gusto mela. Buono. Visita a due moschee, una chiesa cristiana. Tutto questo di SERA

Nel villaggio cè un piccolo centro commerciale (cosi lo chiamano loro), con negozi di souvenir, macchine fotografiche per snorkeling, Narghilè, abiti egiziani,beduini,cibo, piccola farmacia ecc...

Giochi: biliardo, ping pong e calcetto “strano”, si gioca al contrario, cioè se si è abituati a tirare la palla verso destra, con questo era verso sinistra! Un casino! Forse l'ultimo giorno ci ho capito qualcosa

CONSIGLI
Fate una cura di fermenti lattici già una settimana prima di partite, meglio se bustine in polvere che si sciolgono senza acqua. 
Non bevete l'acqua dei rubinetti! Ogni giorno fatevi dare una bottiglietta d'acqua dal bar del villaggio, compresa nel prezzo! E abbiatene cura,lavatevi i denti con quella.

Bevete tanto, al bar del resort potevo prendere tutto il bere che volevo (aranciata, pepsi, 7up,succhi di frutta, acqua). C'è anche il Sambuca, ma non lo consiglio!

Spiaggia
Sabbia color ocra/rosso, vengono svolte molte attività durante la giornata, beach volley, balli, stretching, in consolle Dj Bobo, che si fumava una cicca dietro l'altra. Non faceva il Ramadan


Una cosa importante, tenete il telo mare sempre....perché se arrivi tardi al mattino tipo le dieci, non ce ne sono più, e bisogna aspettare. Quindi tenetelo anche per tre giorni di fila

I 7 errori da evitare!



Ecco i 7 "comandamenti di base" per ottenere un interno arredato con gusto, senza strafare:
1. Evitare di utilizzare a piene mani stickers e stencilsa volte difficili da applicare con risultati deludenti, meglio colorare ad esempio una parete di casa di un colore diverso rispetto alle altre!

2. Stop al Wengè ad ogni costo!forse è meglio evitare l'uso scriteriato di questo legno scuro, che vorrebbe avere ad ogni costo un effetto esotico. Meglio i legni chiari o i legni antichi rivisitati, che danno un tocco di originalità all'arredo.

3. Basta mattonelle old-style in bagno.
Esistono infinite proposte ceramiche, ad imitazione di ogni pietra e materiale o minimal high-tech, non ha senso, se non in poche scelte location, l'utilizzo di piastrelle dallo stile datato.

4. Meglio non riempire troppo gli ambienti!
Se l'horror vacui spinge al completo riempimento di un ambiente, è meglio guardare a ciò che si è messo in mostra come possibile generatore di disordine e scegliere quello che è meglio mostare e quello che è meglio riporre in un cassetto. Ciò che rimarrà sarà molto più valorizzato.

5. Meglio non puntare su uno stile total look che caratterizzi ogni stanza:
il rischio è quello di avere la sensazione di entrare in un parco a tema! Il trucco è cercare un filo conduttore che leghi tra loro tutte le stanze della casa.

6. Oro e argento...quanto basta!
Lo stile delle feste, le decorazioni in oro e argento, meglio limitarne l'utilizzo e la quantità. Se proprio piace un tocco metalizzato, puntare su un metallo non lucido, come acciaio o rame, magari abbinato al legno.

7. Evitare la cattiva illuminazione:
se piace un tipo di illuminazione vista ad esempio in un negozio, non è detto che sia adatta a casa propria (che negozio non è...). Evitare di innamorarsi di giochi ed effetti luminosi speciali se non si vuole creare l'effetto store-front, farsi consigliare per un'illuminazione diffusa o funzionale dove serve, comunque dimensionata in modo corretto.

Maiorca - Spagna

Una settimana per girare un'isola intera basta? Se si tratta di Maiorca, si può fare! Maiorca alterna spiagge bianche e chilometriche a cale nascoste e cristalline; parchi naturali e grotte sotterranee; montagne aride a pianure piene di torrenti; piccoli villaggi di pescatori a grandi città nate e cresciute solo per turisti. Tutto questo fa di Maiorca un’isola per tutti, anche se non è più il paradiso di qualche decennio fa. Il turismo di massa aggredisce quest’isola ogni luglio-agosto, riversando sulle coste e negli hotel qualche milione di turisti, soprattutto inglesi e tedeschi. Attirati dal clima mediterraneo, con una temperatura da primavera che dura tutto l’anno, i turisti estivi si concentrano in alcune zone, lasciando in pace buona parte dell’isola.
Palma di Maiorca è il capoluogo delle Baleari e il principale centro dell’isola di Maiorca. Il bel mare, il clima gradevole, i divertimenti e un ambiente culturale sempre in fermento la rendono meta ambita dal turismo internazionale e di tutte le età. Le spiagge sono facilmente accessibili, la vita notturna si concentra intorno ai bar, alle discoteche e ai pub del centro storico; mentre, intorno alPasseig des Born, tra locali alla moda e botteghe caratteristiche, si incontrano turisti provenienti da ogni parte del mondo. Allo svago e al relax, potrete associare una visita ai monumenti più significativi di Palma di Maiorca: i Bagni Arabi, la Cattedrale gotica e il Palau dell’Almudaina sono simbolo del suo glorioso passato. Inoltre la città è ricca di artisti di strada che non vi faranno annoiare.
Il litorale di Maiorca presenta un paesaggio contrastante: da un lato le montagne della Sierra de Tramuntana che si tuffano a picco nel mare, dall’altro la costa con spiagge e cale tra le più belle del Mediterraneo. Sulla costa Nord, proseguendo da Est ad Ovest, si passa da zone di alta urbanizzazione, dove ci si imbatte in spiagge super affollate che offrono tutti i tipi di servizi, come la baia di Pollença, alle spiagge basse e lunghissime della zona occidentale, ideali per una vacanza tranquilla e rilassata, tra cui Port de Sóller. La costa Sud, invece, sia nella zona orientale che occidentale, alterna a spiagge affollate come quelle di Manacor (ad Est) e diPalma (ad Ovest), piccole spiagge incontaminate e cale solitarie, perfette per chi desidera un pò di intimità. Una spiaggia che sicuramente merita di essere visitata è quella di Es Trench, scoperta ormai da molti turisti, ma unica per lo spettacolo dell'acqua e per il divertimento che crea chi lavora li.
Maiorca è ricca di città e villaggi caratteristici che, oltre ad aver ispirato molto artisti per la bellezza dei paesaggi, sono custodi delle tradizioni storiche e culturali dell’isola. Villaggi come EstellencsValdemossa o Deià conservano la loro struttura medievale con le abitazioni semplici e sobrie dell’architettura tradizionale di Maiorca. Subito dopo Deià, si incontra Lluc, centro spirituale in cui si venera l’immagine della patrona dell’isola, e, passando per Sóller e Pollença, ci si spinge fino a Cap de Formentor, uno dei centri più visitati dell’isola soprattutto per il faro da cui si ammira una splendida vista sul Mediterraneo.Nonostante siano affascinanti le suggestioni che questi borghi offrono, alcuni di essi non sono scampati all’urbanizzazione selvaggia: lungo la costa, accanto alle case maiorchine, sono nati hotel, ristoranti e bar per accogliere i turisti. Per fortuna basta allontanarsi di pochi chilometri, per ritrovare tutta la bellezza di Maiorca.
Lasciando la località di Pollença e proseguendo verso nord-est, si arriva alla penisola di Formentor:una lingua di terra che finisce direttamente nel mare e costituisce la punta settentrionale della Sierra de Tramuntana. Il percorso non è facile, né breve, ma offre delle vedute panoramiche che lasciano lo spettatore senza fiato. Si pensi al panorama che si può ammirare dal Mirador des Colomer: una scogliera che offre degli scorci spettacolari sul mare e sull’isola. Proseguendo nel percorso, i più intrepidi giungeranno al promontorio roccioso di Cap de Formentor, sul quale si erge austero il Faro. Inerpicato su uno strapiombo di 200 metri, l’argenteo Faro di Cap de Formentor domina la vetta più alta della scogliera: da qui si può avere una vasta veduta dell’isola, accompagnata dal fragore del mare che si infrange sulle pareti rocciose e dal rumore continuo dei venti.
La cosa migliore, che consiglio, è senza dubbio noleggiare un'automobile perchè vi permette di muovervi comodamente in tutta l'isola. 

mercoledì 26 ottobre 2011

la mia casa è davvero perfetta?


La vostra casa vi piace, l'avete "costruita" voi, pezzo per pezzo eppure...vi sembra che manchi qualcosa per renderla davvero perfetta!
Ci sono alcune domande che potreste porvi, per capire quali sono i "punti deboli" della vostra abitazione e...cercare di intervenire per risolverli. Non parliamo solo di "strutture" ma anche semplicemente di sensazioni positive che il vostro nido dovrebbe trasmettervi; semplicemente, cosa manca per rendere la vostra abitazione davvero confortevole?

1.Come è organizzata la mia casa?
Il vostro armadio è ben organizzato affinchè ci si possa vestire in 15 minuti? Siete in grado di preparare un pasto veloce per un ospite inatteso? Tutte le vostre cose, quelle che utilizzate quotidianamente sono facilmente accessibili o molte sono da usare e riporre poi velocemente ogni mattina? In questo caso il darsi delle regole può aiutare; seguire un criterio nel gestire il guardaroba, imparare a disfarsi degli oggetti domestici, avere in generale più disciplina nell'ordine può aiutarti a creare spazi davvero accoglienti e funzionali!


2. C'è un luogo adatto per appendere il cappotto o la borsa di un ospite?
Se sei una oersona molto socievole e ti piace invitare gente, sei davvero sicura che i tuoi spazi siano davvero organizzati? Se non ne avete già una, considerare l'opzione di creare una zona nella vostra casa, vicino la porta d'ingresso, dove è possibile riporre i vostri e gli oggetti di eventuali ospiti. Questa soluzione può fare molto per alleviare la confusione nella vostra casa.


3. Posso camminare a piedi nudi nella mia casa?
Per mantenere la bellezza dei tappeti o semplicemente per puro piacere, il pavimento della vostra casa è pulito abbastanza da permettervi di camminare a piedi nudi, senza provae l'orribile sensazione di avere di continuo "briciole" che si attaccano ai vostri piedi? Meditate, gente, meditate...


4. Ho un posto comodo nella mia casa dove posso leggere, parlare al telefono, fare un pisolino, che non sia il mio letto?
Se il posto più comodo della vostra casa è il letto, forse è giunto il momento di ripensare alcune cose; in questo caso forse la vostra casa è affetta da un eccesso di rigore, che la rende carente di morbidezza e comodità.
Ad esempio, aggiungere una comoda poltrona in un angolo della camera da letto, alcuni cuscini extra sul divano, un pouff o una chaise-longue vicino una finestra soleggiata, per catturare la luce del pomeriggio o assaporare la quiete di una giornata di pioggia, sono tutti modi molto semplici ed immediati per rendere un ambiente subito più accogliente.


5. Posso ascoltare musica in casa, anche in camera da letto e il bagno?
Il suono, come profumo, è uno di quelle qualità "sfuggenti" in una casa che non si riconoscono come importanti finchè non diventano fastidiose (come vicini rumorosi o l'allarme di una macchina a tutto volume). Anche se non siete melomani fanatici o appassionati di Hard Rock, non limitate la possibilità di ascoltare musica in casa, magari creando apposite colonne sonore per ogni attività che state svolgendo.


6. Posso variare l'atmosfera della mia casa con illuminazione?
La presenza di luci ben posizionate può davvero aiutare molto in questo caso; ci dovrebbero essere lampade da lettura a portata di mano in prossimità del letto o del divano, abbastanza luce in cucina per operare ai fornelli o preparare un piatto difficile, luce della giusta tonalità ed intensità in bagno, per procedere ad un trucco perfetto o ad esempio, ad una rasatura agevole. Se strizzate spesso gli occhi o visembra che non vi sia luce a sufficienza per attività che richiedono precisione o impegno visivo, è giunto il momento di considerare l'illuminazione dei vostri ambienti o almeno la potenza delle vostre lampadine. Prima di apportare grandi cambiamenti nella vostra casa, investirenell'illuminazione...può essere davvero tutto il lavoro di cui si ha bisogno!


martedì 25 ottobre 2011

Architectural Chandelier Shower, il lampadario – doccia di lusso

Se siete amanti di oggetti di design dalla forma particolare, molto fantasiosi ecco a voi la ” Architectural Chandelier Shower” una doccia … non doccia. Ebbene si, questa spettacolare struttura, che a prima vista sembra una doccia di lusso, ha una sua funzione principale, ossia quella di fungere da lampadario.


fonte lussuosissimo.com

Bed bug

Morbido protagonosta per la camera da letto, Bed Bug di Paola Navone per Poliform è parte di una serie di imbottiti in cui oltre a divano e poltrona entra a far parte anche il letto pensato come una morbida isola per il riposo totale.
 Bed Bug presentato al Salone del Mobile di Milano 2010 si compone di struttura in legno con  imbottitura in poliuretano flessibile. Il rivestimento finale di Bed Bug è completamente sfoderabile: in tessuto, pelle o in ecopelle in vari colori e finiture.
Questa comoda e morbida nuvola asimmetrica delinea sul lato sinistro le forme di un comodino imbottito, pratico per appoggiare il libro, appena viene voglia di dormire…

Disponibile in ben sedici variati e una proposta semplicemente elegante e di design per la camera da letto.

lunedì 24 ottobre 2011

Walldoor di Bertolotto Porte
Vi piacerebbe avere in casa una porta segreta, come quelle degli antichi castelli e palazzi?

Secret di Barausse

Questo genere particolare di porte, dette rasomuro o a scomparsa, sono di solito a battente, ma è possibile trovarle anche con apertura a bilico o rototraslante.
Il requisito che le caratterizza risponde soprattutto ad un criterio estetico che vuole, in alcuni casi, una parete senza alcuna (visibile) soluzione di continuità; questo tipo di porta infatti, è perfettamente complanare con il muro in cui viene installata , e soprattutto,  è personalizzabile secondo le necessità. Acquistabile addirittura allo stato grezzo, può essere verniciata opaca o lucida seguendo le indicazioni della tabella RAL.

Ecco alcune soluzioni, da differenti aziende, in svariati colori e materiali.

NoDoor di Dilà by Effebiquattro


Rasomuro55 di Lualdi Porte

Bilico Verticale FILO 10 di L'Invisibile



Filo muro curvo Black di Casali

domenica 23 ottobre 2011

Case strane nel mondo

Se guardando la casa del vostro vicino vi sembra strana o la decora in modo particolare... non avete visto queste stranezze dal mondo!

 


 




Fonte: web village