martedì 15 novembre 2011

Ingo Maurer e i suoi lampadari creativi


Uno degli ultimi pezzi creativo e divertente che cattura è la “BangBoom! Zettel’z”, un lampadario ispirato al lavoro di Roy Lichtenstein.
Il disegno sperimentale comprende 80 fogli di carta stampata giapponese illustrati dalla mano di Thilo Rothacker. Questi sono sospesi da un filo di maglia di acciaio inox e illuminati da lampade alogene a effetto abbagliante.
Il “BangBoom! Zettel’z” è una nuova versione in edizione limitata dello  “Zettel’z 5″, che conteneva 31 lettere d’amore e, 49 fogli bianchi, come invito per scrivere i propri pensieri .
Con sede a Monaco di Baviera, Ingo Maurer è divenuto l’icona della creazione luminosa nel 1966, l’anno del suo leggendario “Bulb”, la prima lampada da tavolo andata in larga produzione.


Un altro pezzo che non permette certamente di dimenticare i propri appunti è quello posto qui sotto!

Nessun commento:

Posta un commento